Il tour in 2 giorni in Friuli Venezia Giulia

I monumenti romani da vedere in Friuli Venezia Giulia.

Le tracce romane più importanti visibili in Friuli Venezia Giulia sono: il Teatro Romano di Trieste, l’Arco di Riccardo, Aquileia, Cividale, Zuglio.

La Tergeste romana.

Partendo da Trieste, il Teatro Romano costituisce una delle più suggestive testimonianze dell’antica Tergeste romana. Costruito ai piedi del Colle di San Giusto, dove infatti per la cavea è stato sfruttata la collina secondo l’uso greco, un tempo si trovava fuori dalle mura e vicino al mare, che all’epoca doveva arrivare fino a lì. Risale al I-II sec. d.C. e poteva ospitare 3.500 spettatori. L’Arco di Riccardo, a poca distanza, di stile corinzio e alto 7,2 metri, doveva essere, invece, una porta romana delle antiche mura fatte costruire da Augusto nel 33 a.C., ma secondo altri sarebbe potuto anche essere uno degli ingressi al santuario della Magna Mater, che si sarebbe trovato lì accanto.

Dal Foro all’antico porto di Aquileia.

Ad Aquileia da non perdere sono il vecchio Foro Romano, il porto di Natissa e i numerosi reperti conservati nel Museo Archeologico. Il Foro Romano, scoperto solo nel 1934, era il centro politico e amministrativo di Aquileia e fu costruito tra il II-III secolo d. C. Nel Museo Archeologico Nazionale di Aquileia sono visibili sculture, gemme, monete e mosaici di epoca romana. È considerato uno dei maggiori musei sull’età imperiale. Dell’antico porto fluviale di Natissa è, infine, visibile una banchina.

La fondazione di Cividale.

Cividale è un’altra tappa del tour. Sebbene non siano presenti tracce così significative oggi visibili, è impossibile non tralasciare la sua importanza per l’epoca romana, che crebbe anche successivamente alla caduta di Aquileia. A ricordare il legame della città con Giulio Cesare, a cui si deve per l’appunto la fondazione, c’è l’imponente statua in bronzo posta di fronte al Municipio. Per scoprire la storia romana di Cividale si può visitare il Museo Archeologico, dove fra i reperti è possibile vedere anche alcuni bellissimi mosaici.

L’importanza di Zuglio.

I resti del foro romano comprendenti una basilica, un tempio ed un porticato, insieme alle fondamenta di alcune case, è quello che aspetta arrivando a Zuglio, l’antica Iulium Carnicum. Il centro romano era nato probabilmente, durante il proconsolato di Giulio Cesare in prossimità della Via Iulia Augusta. A Zuglio è possibile visitare anche il Museo Archeologico.

Il Foro Romano di Zuglio

Categorie:

Senza categoria